I giovani e il tempo libero: quali scelte per viverlo consapevolmente


Ultime Notizie

  • I GIOVANI E IL TEMPO LIBERO: QUALI SCELTE PER VIVERLO CONSAPEVOLMENTE

  • 1. Si può approfittare del proprio tempo libero per maturare più consapevole personalità

  • 2. Alcuni esempi per impiegare proficuamente il tempo libero

  • 3. L’impegno sociale nel tempo libero

  • Salerno 20 giugno 2008 by alessio.101


Descrizione del video: una nuova vita l’opportunità di realizzare i tuoi desideri, il tuo tempo libero a tua disposizione un video by marcodetoni


Poche storie! Il tempo libero (lo dice la parola stessa) non tollera prescrizioni né ordini. E allora? Beh, allora quelli che ci accingiamo a dare non sono tali né per spirito né, tantomeno, per fortuna. Prendeteli per una specie di “consigli per gli acquisti”. I modi per impiegare proficuamente il tempo libero sono molti e molto risentono delle tendenze generali del tempo. Ad esempio, per tutti gli anni ’70, era normale destinare il proprio tempo libero all’impegno politico e, più in generale, all’impegno sociale, abitudine quasi del tutto soppiantata dai magnifici anni ’80, la cui unica eredità sembrava essere un rampantismo sociale condito da ostentazioni di opulenza che ne costituiscono la cifra stilistica più evidente. Dicevamo dell’impegno, dunque, che oggi non muoveva più tanti entusiasmi come in passato; la cosa non dipende soltanto da un’evoluzione generale della società, che tende sempre più a percepirsi come singoli individui arbitrariamente associati piuttosto che come insieme, ma anche da un’evoluzione della politica stessa. L’arte del buon governo e della composizione dei differenti interessi sociali è stata trasformata da quella “dittatura parlamentare” che è stato il malvogerno democristiano prima e socialista poi, con tutta la loro schiera di vassalli, in una grassazione sistematica verso la quale chiunque abbia coltivato il sogno di un progetto politico di progresso sociale e sviluppo equo ha dovuto registrare il proprio fallimento e, con questo, la propria disillusione. Gran ritorno al privato allora, il che non è necessariamente una cosa negativa. Lo è, senz’altro, dal punto di vista della partecipazione responsabile alla vita sociale e politica del Paese ma se questa si rivela essere soltanto un simulacro, non può essere troppo degno di biasimo chi rinuncia ad un impegno fittizio per coltivare invece, nel privato, lo spirito e la mente.

Quanti però osano il loro tempo libero per aumentare le proprie conoscenze? Quanti preferiscono un bel libro e della buona musica a programmi televisivi inutili e avvolte diseducativi. Si dice di solito che l’Italia sia uno dei paesi dove si legge di meno e subito si passa ad individuare i responsabili di questo lamentevole stato di cose. Responsabili che vengono indicati di volta in volta nelle televisioni, nell’industria editoriale, nella scuola, nella famiglia e chi più ne ha più ne metta. Per quanto concerne la televisione, l’idiozia dell’affermazione è palese: non si è mai visto un televisore accendersi da solo, dopo aver strappato magari tutti i libri presenti in casa né tantomeno si può impunemente asserire che l’industria editoriale osservi un inspiegabile comportamento autolesionista. Qualche colpa alla scuola invece possiamo attribuirla; con la sua carica soporifera farebbe disamorare alla lettura persino Virgilio redivivo. Ecco, se è legittimo avanzare un consiglio, è questo: leggete, iniziate quel viaggio immaginifico attraverso il tempo e lo spazio, dilatate la vostra coscienza oltre i limiti angusti della quotidianità, non negatevi la possibilità di vivere altre vite e di capire e conoscere molte più cose del mondo di quanto non sia possibile senza l’ausilio di quel meraviglioso strumento che è il libro. Si è detto del libro e della lettura, ma le stesse cose potrebbero dirsi a proposito di tutti gli altri mezzi di accrescimento della coscienza e maturazione intellettuale come la musica, il cinema, il teatro e le arti plastiche e figurative. Dedicarsi a queste cose attivamente, altre che interessarsi solo da un punto di vista documentale, è assai benefico e poco importa se non siete dei professionisti e i risultati sono modesti; quello che conta è che, oltre al piacere personale, quest’esperienza si trasformi in un’occasione di arricchimento culturale, cosa che ci migliora come individui e quindi come soggetti sociali. In ultimo, ma non per importanza, ricorderemo l’impegno sociale.

Dedicare parte del proprio tempo libero a chi vive nel disagio è cosa in grado di riscattare un’esistenza, anche non esaltante, e di nobilitarla. Ovvio, che non si tessono qui le lodi dell’elemosina sociale alla maniera dell’Esercito della salvezza, però è pur vero che, senza trascurare un’impegno di più ampia portata che, nei limiti dell’azione individuale, cerchi d’incidere sulle cause prime del malessere sociale, non è di aiuto a nessuno non muovere un dito in attesa della Rivoluzione. Perciò ben venga il volontariato, anche se sa un po’ di assistenzialismo caritatevole, che offre una piccola risposta (con il vantaggio inestimabile dell’imediatezza, però) a problemi grandi e scottanti con i quali veniamo a contatto ogni giorno.

2008 © by alessio.101, Salerno 20 giugno © 2008


Motore di ricerca Google

Buongiorno, ai “Blogghisti” d’Italia, d’Europa e tutti, mi chiamo Alessio.101 sono l’amministratore e moderatore di questo “Blog” http://www.sportcinema.it insieme all’amico Mimmo Scafuri, cerchiamo di aggiornarvi quotidianamente sia sugli sviluppi e l’andamento della nostra squadra la “Salernitana” ma anche sul resto delle altre notizie della nostra provincia di Salerno sperando che sia gradito a tutti voi che mi leggete. Nell’occasione vorrei aggiungere una mia richiesta, quello di un piccolo aiuto, di poter scambiare il mio link o logo del sito con quelli amici di altri Forum, di pubblicare o scambiare informazioni, tenete presente che noi non ci occupiamo di quasi tutti gli argomenti. Visitate il mio Blog penso che sia molto interessante detto dagli utenti, in pochi mesi abbiamo raggiunto traguardi inimmaginabili oltrepassando le 76.000 presenze, il motto del sito è “Il bello della vita!” Se v’interessa partecipare con noi, contattateci pure tranquillamente al seguente indirizzo telematico alessio.101@tele2.it ricordatevi qui c’è sempre posto per tutti, un cordiale saluto a tutti, Alex.


Copyright/Limitazioni ed avvisi sulla riproduzione:

Questo file di dati sono proprietà di Alessio.101 © 2007–2008 e non può essere in alcun modo alterati od editati. Può essere riprodotto solo interamente per farlo circolare come “freeware” senza ricarichi. Tutte le riproduzioni di questo file devono contenere l’avviso del copyright (es. Copyright © 2007⁄2008 by http://www.sportcinema.it). Questo documento non può essere copiato assolutamente e usato per la rivendita o l’ampliamento di ogni altri prodotti senza il permesso dell’autore. Questo comprende solo il contenuto scritto con l’eccezione di poche e brevi citazioni, mentre sono esclusi i singoli videoclip che sono di appartenenza degli autori d’appartenenza e che ringrazio infinitamente per l’uso per questo articolo, ma potranno essere subito rimossi in caso di contestazione. Questo materiale è da considerarsi unicamente per uso personale e non per essere pubblicato in altre pagine Web. Potete solo scaricare, copiare, stampare e distribuire questo materiale, così come non potete pubblicarlo in altri siti Internet. È in ogni modo possibile eseguire dei collegamenti ai messaggi di questo sito con i link , mentre gli spam saranno inesorabilmente eliminati, grazie per la vostra cortese e gentile collaborazione.